Fattori Predittivi

"L'insegnante è nella posizione più adatta per accorgersi di avere di fronte un possibile bambino dislessico"

Già dalla scuola dell'infanzia, ci sono dati predittivi che evidenziano bambini con difficoltà fonologiche, problemi di linguaggio e altri aspetti significativi che possono far fare ipotesi di evoluzione in dislessia. 
All'ingresso della scuola elementare, poi, il bambino ha già un suo patrimonio linguistico e fonologico e l'incontro con la scrittura evidenzia subito eventuali problemi. Bisogna imparare ad osservare ed ascoltare.

PERIODO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

  • Intorno ai 4 anni difficoltà di linguaggio: confusione di suoni
  • frasi incomplete
  • sintassi inadeguata
  • Inadeguata padronanza fonologica: sostituzione di lettere s/z – r/l – p/b
  • omissione di lettere e parti di parola
  • parole usate in modo inadeguato al contesto
  • parole sostitutive
  • scarsa abilità nell'utilizzo delle parole
  • mancata memorizzazione in varie situazioni di nomi di oggetti conosciuti e sempre usati
  • inadeguatezza nei giochi linguistici, nelle storielle inventate, nei giochi di parole, nel riconoscimento e nella costruzione di rime, nell'isolare il primo suono delle parole o l'ultimo
  • difficoltà a compiere esercizi metafonologici 
    (per esempio: -Ottobre: se tolgo "bre", cosa rimane?
    - Se da lana tolgo "la", cosa rimane?...)
  • difficoltà nella copia da modello e disordine nello spazio del foglio
  • disturbo della memoria a breve termine
  • difficoltà ad imparare filastrocche
  • difficoltà di attenzione
  • manualità fine difficoltosa
  • goffaggine accentuata nel vestirsi, allacciarsi le scarpe, riordinare
  • riconoscimento destra I sinistra inadeguati
  • difficoltà a ripetere sequenze ritmiche e a mantenere il tempo

PERIODO DELLA SCUOLA PRIMARIA, SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

  • difficoltà evidente di copia dalla lavagna
  • distanza dal testo e postura particolare per leggere
  • perdita della riga e salto della parola in lettura
  • difficoltà ad utilizzare armoniosamente lo spazio del foglio
  • disgrafia: macroscrittura e/o microscrittura
  • omissione delle lettere maiuscole
  • difficoltà a riconoscere i diversi caratteri tipografici
  • confusione e sostituzione di lettere in particolare con l'uso dello stampato minuscolo
  • lettere e numeri scambiati: 31/13 – p/b – sc/cs... a/e – u/n
  • sostituzione di suoni simili: p/b – d/t – m/n – r/l â€"s/z
  • difficoltà nei suoni difficili da pronunciare: chi/che â€"ghi/ghe – gn/gl
  • inadeguata padronanza fonologica generale
  • doppie
  • punteggiatura ignorata o inadeguata
  • difficoltà ad imparare l'ordine alfabetico e ad usare il vocabolario
  • difficoltà ad imparare le tabelline
  • difficoltà a memorizzare le procedure delle operazioni aritmetiche
  • difficoltà ad imparare i termini specifici delle discipline
  • difficoltà a ricordare gli elementi geografici, le epoche storiche, le date degli eventi
  • difficoltà a memorizzare lo spazio geografico ed i nomi nelle carte
Stagione Teatrale

         logo-teatro-biondo    teatro-massimo-logo